Home PageChi SiamoAtivitàDocumentiArchivio NewsPhoto GalleryContattaciLinkArea Riservata


Il progetto nasce dal nostro concetto di sport che pensiamo possa essere strumento educativo e di sviluppo della legalità, al di là delle tecniche e dei risultati, per togliere dall’isolamento i bambini e i ragazzi in difficoltà, provenienti da contesti deprivati e a rischio di marginalizzazione quando non di devianza, per affermare il diritto a vivere in un ambiente sano, per favorire stili di vita attivi e comunicativi, per integrare gli emarginati e gli immigrati, per valorizzare tutte le differenze di sesso, etnia e cultura, per favorire lo sviluppo di una cultura della legalità, di una civiltà, insomma, della solidarietà, che non sprechi le risorse dei nostri ragazzi/e ma li faccia crescere, per migliorare se stessi e le nostre comunità. A questo scopo si sono immaginate diverse attività (legate alla pratica sportiva, di accompagnamento educativo, di orientamento scolastico/lavorativo insieme ad una formazione rivolta agli operatori di progetto ed una ricerca su un campione di utenti), in stretta connessione tra loro e con i territori suddetti. Ogni attività rappresenta un elemento di un percorso unitario indirizzato alla costruzione della “Polisportiva Catania” che, mentre contribuisce allo sviluppo dell’intero processo, mira al raggiungimento di obiettivi specifici.
Il centro del progetto è rappresentato dall’idea di realizzare una “polisportiva diffusa” nella città. Attraverso il coinvolgimento di una partnership competente, complementare e territorialmente radicata, il progetto prevede 4 poli di intervento in altrettante municipalità “a rischio”. In particolare l’area di riferimento del progetto è relativa a quattro municipalità del Comune di Catania (V- S. Giovanni Galermo; IX Librino-S. Giorgio; VI- Monte Po – Nesima; I Centro;) scelti non a caso, ma perché tra i più in difficoltà dal punto di vista socio-economico e carenti di spazi aggregativi-sportivi disponibili per una popolazione minorile che in tutte e quattro i contesti è la più alta della città.

Ente Capofila: Cooperativa Prospettiva Onlus

Enti pubblici: Comune di Catania
A.S.P. Catania
Università degli studi di Catania
U.S.S.M.

Partnership: Cooperativa Marianella Garcia
Confraternita Maria S.S. del soccorso
UISP
CSI
AIES
PGS Resurrezione
Giovani Insieme
Santa Maria di Nuovaluce
Kaos Team
Cristo Rè

12/06/2013