Home PageChi SiamoAtivitàDocumentiArchivio NewsPhoto GalleryContattaciLinkArea Riservata

PRESENTAZIONE | MISSION | COSA FACCIAMO | STORIA



La Cooperativa "Prospettiva" è stata costituita nell'aprile 1981, con lo scopo di promuovere servizi, interventi e iniziative socio-culturali rivolti all'area del disagio nelle sue varie forme (tossicodipendenza, minori a rischio ecc.), contro ogni agente e forma di emarginazione culturale e sociale.
Dal 1981 al 1985 la Cooperativa ha organizzato numerosi convegni e seminari di studio, anche di respiro nazionale.
Nello stesso periodo la Cooperativa ha fornito consulenza medico-psico-pedagogica a scuole, ha curato la redazione e la pubblicazione del trimestrale "Prospettiva", rivista di dibattito e di collegamento nella realtà sociale e sanitaria siciliana, trasformato poi in pubblicazione aperiodica monotematica.
Questa prima fase è stata in parte finalizzata all'elaborazione - avuto riguardo alle caratteristiche peculiari della situazione meridionale - dei presupposti teorici indispensabili alla realizzazione di servizi socio-assistenziali e terapeutici adeguati ai bisogni dei malati mentali e dei tossicodipendenti.
Nel 1986 la Cooperativa ha avviato la realizzazione, in due fasi, di un progetto di intervento sulle tossicodipendenze: la prima fase ha visto l'attivazione di un Centro di Prima Accoglienza; la seconda la realizzazione di una Comunità Terapeutica aperta per tossicodipendenti e alcoolisti che ha funzionato fino ad ottobre dello stesso anno prevalentemente in regime di residenzialità, con una ricettività massima di otto soggetti.
Il progressivo radicamento nel quartiere di San Giovanni Galermo, un ambiente sociale deprivato di ogni opportunità di socializzazione per gli adolescenti che vi vivono, esposti ai rischi della strada, hanno convinto gli Operatori della Comunità a privilegiare gli interventi per e sul contesto con particolare attenzione agli adolescenti, alla prevenzione del disagio giovanile e alla promozione dell'individuo e della qualità della vita.
Si è così giunti a stipulare una Convenzione tra il Comune di Catania e la Cooperativa "Prospettiva" per un Centro Diurno che ha rappresentato la prima forma di realizzazione di un progetto organico di intervento nell'area del disagio giovanile a Catania. L'attività del Centro è proseguita in forma saltuaria grazie al lavoro volontario dei soci (e non) della Cooperativa che hanno dato così prima vita al Centro di Aggregazione Giovanile per il quale la Cooperativa ha chiesto e ottenuto contributi per l'acquisto di attrezzature e strumenti vari ai sensi della L. 216/91 a partire dall'anno 1992.
Nel 1986 e nel 1987 la Cooperativa ha inoltre organizzato e gestito corsi di formazione professionale per "animatori di Cooperative Socio-Sanitarie", iniziativa che ha avuto seguito anche nel 1988 mediante gestione ed organizzazione di tre corsi di formazione F.S.E. : Corso per Educatori di Comunità Alloggio per minori, Corso per Animatori di Comunità terapeutiche per tossicodipendenti e malati mentali, Corso per Quadri Dirigenti di Cooperative Socio-Sanitarie.
Nel 1989 è stata stipulata una Convenzione con il Ministero della Giustizia per attività educative e di recupero per i minori accolti nell'Istituto Penitenziario Minorile e nel Centro di Prima Accoglienza presso il Tribunale per i Minori di Catania. Tale rapporto continua tutt’oggi.
Nel 1990 e fino al 1992 la Cooperativa è stata chiamata a gestire due Centri Sociali di aggregazione in convenzione, per la prevenzione del disagio giovanile in ogni forma di sua manifestazione ("Icaro" e "Prospettiva") rispettivamente nei Comuni di Riposto e Scordia.
Nel dicembre 1992 la Cooperativa ha modificato il proprio Statuto adeguandosi a quanto previsto dalla legge 381/91 sub categoria "A" .
Nel 1993 si rinnova radicalmente la base sociale e il gruppo dirigente della Cooperativa.
Nell’aprile dello stesso anno è stata stipulata con l'Amministrazione Comunale di Catania una Convenzione per una Comunità Alloggio per minori sottoposti a provvedimento dell'Autorità Giudiziaria Minorile ("Comunità Alloggio Aperta Prospettiva").
Sempre nello stesso anno viene firmata una Convenzione Sperimentale con il Ministero della Giustizia per la Supervisione del gruppo Educatori dell'Istituto Penitenziario Minorile di Bicocca - Catania e del Centro di Prima Accoglienza presso il Tribunale minorile di Catania, convenzione che annualmente verrà rinnovata fino al 1997 compreso.
Nel 1994 l'impegno e le risorse della Cooperativa sono state canalizzate verso la riappropriazione del contesto territoriale. Una serie svariata di iniziative sociali, culturali, musicali, sportive, ricreative ecc. sono state realizzate all'interno della Struttura. A tali iniziative hanno partecipato non solo gli abitanti del Quartiere ma di tutta la città, contribuendo a trasformare concretamente la Comunità in uno spazio-risorsa "Aperto". Tale progetto conosce una concreta spinta nel 1995 con la costituzione di una progettualità integrata di Rete che vede coinvolti, sul tema delle problematiche giovanili, il Centro Sociale della V Municipalità, l'Osservatorio integrato d'area sulla Dispersione Scolastica, la Caritas della parrocchia locale.
Nel 1996 la Cooperativa presenta un progetto integrato di Rete ai sensi della 216/91, art. 2, che verrà finanziato e porrà le basi per la prima convenzione con l'Amministrazione Comunale di Catania per la gestione programmata e integrata del Centro di Aggregazione Giovanile. Esso ospita un progetto di prevenzione della dispersione scolastica denominato "Lumière", in cui intervengono, oltre la Cooperativa, l'A.S.L. 3, il Centro Sociale del Quartiere, l'Osservatorio Integrato d’Area.
Nello stesso anno, la Cooperativa viene chiamata a gestire le attività integrate del tempo libero per l'estate presso la Scuola Elementare del Comune di Mascalucia (CT). L'iniziativa, denominata "Estate ragazzi Mascalucia 1996", viene rinnovata nel 1997 registrando circa 500 partecipanti l'anno.
Nello stesso anno la Cooperativa, per conto del Comune di Aci Bonaccorsi, gestisce il Progetto"Estate ragazzi", un Laboratorio di Espressione ed Animazione Teatrale condotto presso i locali della Scuola Elementare che ripropone anche nel 1998.
Attraverso un progetto di integrazione tra pubblico e privato, la Cooperativa gestisce un progetto "Estate ragazzi 1996" a Catania nei quartieri di Trappeto Nord e San Giovanni Galermo e di una Ludoteca Comunale della cui supervisione pedagogica ed organizzativa viene incaricata la stessa Cooperativa.
Nel 1997 viene avviato in forma stabile, attraverso convenzione con il Comune di Catania, ad integrazione del progetto di rete finanziato dalla L. 216/91, il Centro di Aggregazione Giovanile "Il Crogiolo". Dall'anno successivo, il Centro è finanziato con fondi della L.285/97.
Nel 1998, in convenzione con l'Osservatorio Integrato d'Area sulla Dispersione Scolastica, la Cooperativa gestisce un progetto di attività di animazione per minori nei quartieri di San Giovanni Galermo, Trappeto Nord e Cibali denominato "Piazzilandia in compagnia"; in convenzione con il Comune di Acibonaccorsi il progetto "Estate Ragazzi Acibonaccorsi 1998", in convenzione con il Comune di Riposto il progetto "Estate 1998", per attività di animazione nelle piazze.
Nel marzo 1999 è stato avviato il "Servizio di Educativa Territoriale mirato alla riduzione del danno", rivolto, tramite un accompagnamento/affiancamento educativo nei luoghi naturali di vita, a minori entrati nel circuito penale e sottoposti a misure cautelari non detentive, denunciati a piede libero o in attesa di giudizio.
Nel corso degli anni vengono avviate numerose iniziative volte all'inserimento lavorativo dei ragazzi ospiti della Comunità Alloggio (e non solo) che hanno portato, fra l'altro, alla costituzione, nel 1998, della Cooperativa Sociale Integrata (L. 381/91 sub specie "B"): Cooperativa "Prospettiva Futuro" divenuta operativa nel febbraio 2000.
Nei primi mesi del 2000 ha inoltre avuto inizio un progetto di "Inserimento lavorativo di giovani detenuti ristretti in I.P.M." e assegnati al lavoro esterno.
Dal 2001 la Cooperativa è sede di attività di tirocinio degli studenti di Scienze dell’Educazione, indirizzo educatori professionali e dal 2004 svolgono tirocinio anche gli studenti di Scienze e Tecniche Psicologiche
Ancora nel 2001 è avvenuta la Certificazione del Sistema di Qualità Aziendale a norma UN EN ISO 9002.
Nello stesso periodo inizia una proficua collaborazione con diverse scuole di Catania e della provincia nell’ambito di progetti su Prevenzione della Dispersione scolastica e Campagne di Educazione alla Legalità nelle scuole a valere su fondi Europei (POR e PON).
Nel 2003 la Cooperativa “Prospettiva” ottiene l’accreditamento come ente di formazione, e contestualmente vengono gestiti corsi con fondi sociali europei rivolti a minori/giovani dell’area penale o a forte rischio di devianza.
Nel 2004 nell’ambito dell’ Accordo di Programma Quadro (APQ) Recupero della marginalità sociale e pari opportunità Priorità Programmatica A prende avvio il Progetto “San Giovanni Galermo unificato” che permette la trasformazione del Centro d’aggregazione in Centro Polivalente“.
Sempre nello stesso anno e nell’ambito APQ, Priorità Programmatica C, vedono la luce dei progetti che ci permettono di gestire un Gruppo Appartamento per giovani dimessi dalla Comunità Alloggio e un servizio di Accompagnamento educativo per ragazzi dell’area penale con marcato disagio psico-sociale”.
Nei suddetti progetti la cooperativa è ente Capofila o partner di una rete composta da Enti Pubblici (Comune di Catania, Azienda USL3, Ufficio Servizio Sociale per i Minorenni Catania, Università) e Associazioni e cooperative sociali della Sicilia.
Nel 2005 dall’esperienza dell’Educativa Territoriale penale nasce il servizio di “Educativa Territoriale mirata ai minori sottoposti a provvedimento civile o amministrativo” con fondi legge 285/97.
Inoltre, dalla sua costituzione, la Cooperativa ha dato e continua a dare il proprio apporto in numerosi convegni e seminari sulle specifiche tematiche relative ai giovani, al disagio, alla prevenzione, partecipando a numerose iniziative pubbliche e manifestando la propria solidarietà ad altri gruppi che perseguono analoghe finalità.


~
INDIETRO